Skofja Loka

Skofja Loka

Skofja Loka, la città millenaria dei vescovi, è sorta in su una terrazza naturale protetta dal basso dal fiume Sora e dall’alto dal colle su cui successivamente venne edificato il Castello.
L’imponente castello risale al sec. XIII, e la città venne cinta da mura con cinque porte, le cui resti sono visibili anche oggi. Sotto il colle del castello si estende la Mestni Trg – la piazza Civica -, popolarmente chiamata “Plac”, con facciate variopinte e con ricchi elementi architettonici.
Girando su voi stessi nella piazza Civica, potete ammirare portoni e infissi delle finestre di pietra, sporti agli angoli, piani a mensola, nonché pittoreschi cortili porticati tipici del rinascimento, periodo nel quale Skofja Loka raggiunse il suo apice.

Il Museo di Skofja Loka, all’interno del Castello, custodisce ricche collezioni del periodo delle corporazioni (calzolai, vasai, fabbri ferrai, cappellai, tintori, stacciai, conciatori, panettieri, sarti e macellai) conservatesi nella città fino al sec. XIX.
Nella borgata di Pustal si trova la casa di Nace, meraviglioso esempio di antica casa rustica, con la “cucina nera”.

“Il Negro” con la corona

Una leggenda è alla base del simbolo della città di Skofja Loka, un uomo di colore con sullo sfondo la facciata del Castello.
La leggenda racconta che il nobile terriero Abraham viaggiava nella valle di Poljana con il suo servo di colore. I due furono attaccati in una selva oscura da un grande orso, e grazie all’intervento del servo, che uccise l’orso con un arco, il nobile Abraham si salvò.

Il Sentiero di Venere

Durante l’ultimo sabato di Giugno, nel centro storico di Skofja Loka si tengono numerosi eventi a tema medievale, che riportano i visitatori indietro nel tempo.

Dove dormire a Skofja Loka

Cerchi un Hotel a Skofja Loka? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili a Skofja Loka